Semplice

A volte, trascinati dall’entusiasmo, ci si trova già ai titoli di coda. Si pensa a cosa scrivere prima ancora di finire. Succede quando si vuole raccontare un libro o condividerlo, per esempio. Anche se quel libro inizialmente lo rompi come il ghiaccio in un bicchiere: cerchi di arrivare al cuore, inizi a fatica, rinvii. “Semplice”…

1992

Pomeriggio di luglio. 1992. Sotto casa i preparativi per una consueta sagra locale, il rumore dei tavoli spostati, il sound check di una band sul palco. Io sul divano, bambino, finestra aperta. Poi il campanello: è Giorgio, un amico dei miei. Impegnato politicamente, al tempo, con la Rete. La mafia, quella volta, faceva paura: se…

Tre volte 10

Gianni Minà e Maradona: storia di un’amicizia

Terra smarrita, la salvezza sta nel passato

Il pomeriggio è di quelli autunnali e la strada per raggiungere Vallesaccarda, tra il cielo nascosto dagli alberi e i blocchi di fango sull’asfalto formatisi dopo la tempesta del giorno precedente, sembra quella di un paesaggio medievale. L’obiettivo di oggi è andare a caccia di un murales dedicato a Vinicio Capossela e raffigurato sul muro…

Quattro palazzi

Ieri pomeriggio fissavo i palazzi dell’ennesima periferia che ho visitato. Era quella di Brescia, stretta tra parchi non proprio in linea con lo stile british o con il sogno “Milano 2”: giardini piuttosto ordinati, seppur carichi di malinconia. Sono gli spazi preferiti dagli extracomunitari che li vivono come luogo di sfogo e di dialogo. Soprattutto…

Fashion world

Sono sempre rimasto incuriosito dal mondo della moda. In realtà lo detesto (talvolta giro per strada con la maglietta “Campi Flegrei”, non credo di essere sempre un modello di eleganza), ma ho cercato di comprenderne, senza successo, il meccanismo che lo regola. C’è probabilmente una forza sovrannaturale che dà forza all’intero sistema. Non mi riferisco…

Vite Napoletane

Da tempo avvertivo la necessità di raccontare anni e anni di frequentazione napoletana. E così ho deciso di scrivere un libro che svelasse la realtà della città vissuta dal basso, dalla strada, dai quartieri popolari più difficili. “Vite Napoletane” è un testo breve ma intenso, concentrato su alcune piccole storie quotidiane di chi Napoli la vive…

L’effetto che fa

Negli ultimi mesi avevo bisogno di un libro leggero. E per leggero non intendo poco impegnativo, ma qualcosa che, pagina dopo pagina, non facesse pensare troppo. In realtà dalla metà di “Voglio vedere l’effetto che fa” (questo il testo del mio amico Mauro Medaglia scritto con Gabriele Giovannacci) in poi, i pensieri si sono moltiplicati….

Periferie del nord

Stavolta cambio città ma non tematica. La città è Milano. La tematica è quella delle periferie. Della capitale del nord posso dire poco, forse, ma allo stesso tempo abbastanza per coinvolgerla nel mio prossimo libro (in attesa dell’uscita del primo, che ormai è in dirittura d’arrivo). Ho vissuto a Milano per un breve periodo della…

Se ti scoppiasse un dente

  Il mio rapporto con il dentista è stato, nel corso degli anni, molto tormentato: la paura chiaramente si è sempre fatta sentire, ma oltre a quella è stata preponderante la noia. Sì, la noia più forte del dolore: le sedute, l’attesa, lo sforzo nel pensare ad altro durante un intervento e quell’impaziente voglia di…

Dieci anni di differenza

Qualche sera fa ho accompagnato mia cugina a casa. È nata nel 1994, dieci anni dopo di me. Durante il tragitto in macchina abbiamo parlato di alcune persone: “Lei sta bene, ma non è su Facebook. Strano, è impossibile non esserci al giorno d’oggi”. Così abbiamo discusso sulla rivoluzione digitale che ci ha accompagnato negli…

Prendere o lasciare

Prendere o lasciare. È questo il bivio di fronte al quale ci si trova nel mondo del lavoro italiano al giorno d’oggi. E non è una novità. Si cerca di scavare, a volte, tra l’alternativa di un salario basso – spesso frammentato, quindi incompleto ed erogato attraverso formule particolari – e il rimanere a casa…